Pubblicazioni

Eroica. Antologia sword and sorcery

Scheda:
Titolo: Eroica. Antologia sword and sorcery
Autori: AA.VV.
Curatori: Francesco La Manno, Alessandro Iascy
Traduttrice: Annarita Guarnieri
Copertina: Vincenzo Pratticò
Editore: Watson edizioni
Genere: sword and sorcery
Pagine: 314
Data di ultima pubblicazione: 2017
Prezzo: 12,00 euro

Siamo felici di potervi annunciare l’uscita di Eroica: Il primo volume della collana TrueFantasyper Watson Edizioni di Ivan Alemanno a cura di Alessandro Iascy e Francesco La Manno.
Il volume (oltre 300 pagine) conterrà racconti e saggi a tema Sword & Sorcery e sarà disponibile per l’acquisto dal primo Gennaio 2017 dal sito della Watson Edizioni e presto anche sui principali stores online al prezzo di 12€. Il volume sarà presto disponibile anche in edizione digitale per chi preferisce l’ebook.
Di seguito i contenuti dell’antologia:
RACCONTI
  • La torre glauca di Adriano Monti Buzzetti
  • Testa di santo di Mala Spina
  • Edga, la strega di Donato Altomare
  • Lo scorpione sulla lama di Mauro Longo
  • Il Libro di Massimiliano Gobbo
  • Gli Scacchi del Re di Andrea Gualchierotti e Lorenzo Camerini
  • Floxar il Garbato di Livio Gambarini
  • Rapido di Mark Lawrence (Tradotto da Annarita Guarnieri)
  • Moor & Stone – L’anfora di Arcùn di Francesco Brandoli
SAGGI
  • Solomon Kane, un eroe in bilico di Michele Tetro
  • La saga di Fafhrd e del Gray Mouser di Fritz Leiber di Stefano Sacchini
  • Perché Sword & Sorcery e non Heroic, Epic o High Fantasy? di Giovanni Luisi
  • Women & Sorcery di Mariateresa Botta
  • Il contributo di Clark Ashton Smith allo Sword & Sorcery di Francesco La Manno
Copertina dello straordinario Vincenzo Prattico’. Editing di Valeria Barbera. Prefazione di Donato Altomare.

Gli Universi di Ailus. Heroic Fantasy Vol.1

Scheda:
Titolo: Gli Universi di Ailus. Heroic Fantasy vol.1
Autori: AA.VV.
Curatori: Francesco La Manno, Alessandro Iascy
Copertina: Marco Caporale
Editore: Ailus
Genere: sword and sorcery
Pagine: 192
Data di ultima pubblicazione: 2016
Prezzo: 13,00 euro


Racconti:
– Donato Altomare con Il canto dell’ultima primavera;
– Francesco Brandoli con Ridi, luttuosa, e io verrò da te;
– Paolo Motta con L’orrore volante;
– Mauro Longo con L’uomo dal pugnale d’oro;
– Andrea Gualchierotti e Lorenzo Camerini con La cripta dell’arcimago;
– Alessandro Forlani con Vittime Imperiture;
– Massimiliano Gobbo con Il cavaliere decollato;
– Francesco La Manno con Il tempio di Premaliuk;
Saggi:
– Stefano Sacchini con una recensione su Il Signore delle Tempeste, di Tanith Lee;
– Francesco Coppola con Med-Fantasy, ricapitolando.

Sinossi: Romanzi brevi e racconti riempiono le pagine di questo primo volume de Gli Universi di Ailus, collana che ospita opere dedicate a generi e sottogeneri del fantastico, suddivisi per ambientazione e tipologia.
Heroic Fantasy, è una raccolta di racconti ispirati al genere sword & sorcery (reso popolare da riviste quali Weird Tales e da autori come Robert E. Howard), che vede firme storiche del genere in Italia alle prese con eroi, maghi, spiriti malvagi, mondi lontani nello spazio e nel tempo in cui bene e male sono in continua lotta. Potrete tuffarvi in otto avventure di straordinario ed originale valore, create da firme quali Mauro Longo, Max Gobbo, Alessandro Forlani e Francesco Brandoli, capitanati da Donato Altomare, che ne cura anche la presentazione, due volte vincitore del premio Urania con i romanzi Mater Maxima (2001) e Il dono di Svet (2008).
“Io non vorrei morire perché ho troppo da leggere.
Ogni volta che predo in mano un libro e comincio a leggerlo subito sono assalito dal rammarico di non averlo fatto prima, magari di averlo trascurato senza avere la minima idea di quanto fosse interessante. Ma principalmente non vorrei morire perché smetterei di immergermi in quei mondi che gli scrittori sanno regalarci. Specie se si tratta di Fantasy Eroica o Med Fantasy o Sword and Sorcery.
Questa antologia ha una sorta di scopo didattico. Vuole mostrare ai neofiti che esiste un fantastico abbandonato che va vivificato e riportato in auge perché in questo la fantasia può andare a briglie sciolte e inventare storie affascinanti, in luoghi affascinanti, con personaggi affascinanti e persino col terrore affascinante. Il fantastico diventa padrone dell’inesistente, capace di avvolgere il lettore in quel bozzolo di seta che lo fa rinascere farfalla per ritrovarsi a percorrere strade mai percorse da essere umano.”
Donato Altomare, presidente World SF Italia